Satelliti

In meteorologia con il termine satellite meteorologico si intende un satellite artificiale in orbita terrestre che viene utilizzato da meteorologi per raccogliere informazioni sulle condizioni meteo-atmosferiche attuali di vaste zone del pianeta, consentendone previsioni meteo in tempo reale(nowcasting).
Tali satelliti rientrano quindi nel più vasto ambito dei satelliti per telerilevamento dando vita alla branca della meteorologia nota come "meteorologia satellitare".
Essi rappresentano dunque uno degli strumenti diagnostici a partire dai quali si può ottenere una previsione meteorologica su un dato territorio grazie anche all'uso congiunto dei dati rilevati sulla superficie terrestre attraverso la rete delle stazioni meteorologiche e dei modelli numerici di previsione meteorologica.
Ci sono due tipi di satelliti meteorologici che offrono diversi tipi di osservazioni della Terra, i satelliti geostazionari e i satelliti polari.
I satelliti geostazionari come dice la parola stessa stazionano o meglio la loro orbita è sincrona con il moto di rotazione terrestre si trovano a circa 36.000 Km dalla terra
vengono utilizzati per inviare immagini di grosse aree pena la qualità non estremamente elevata.
I satelliti polari invece percorrono un’orbita intorno ai poli ad un’altitudine di circa 800Km dalla Terra spazzolando parti di superficie ed inviando immagini di aree più limitate rispetto ai geostazionari ma di elevata qualità.